Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Da venerdì, primo gennaio, oltre 200 mila nuclei familiari in Bulgaria rischiano di rimanere in pieno inverno senza gas naturale.

La società russa Gazpromexport ha annunciato oggi di voler fermare le forniture dall'inizio del nuovo anno a seguito di debiti pendenti da parte della società privata bulgara Overgaz, preposta alla distribuzione del gas agli utenti privati in Bulgaria.

Per l'occasione, il premier della Bulgaria, Boyko Borissov, ha convocato stasera d'urgenza i direttori delle società statali per il gas, la Bulgargaz e la Bulgartransgaz, ed ha chiesto la loro piena disponibilità per eventuali vendite di gas naturale alla Overgaz.

Nel gennaio 2009, per alcuni giorni, la Bulgaria rimase completamente tagliata fuori dalle forniture di gas dalla Russia, via Ucraina, a causa delle controversie tra Mosca e Kiev. Oltre il 90% del fabbisogno della Bulgaria di gas naturale dipende dalle forniture dalla Russia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS