Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un pescatore fa un buco in un lago ghiacciato vicino a Sofia in Bulgaria (foto d'archivio)

Keystone/EPA/VASSIL DONEV

(sda-ats)

Continua l'ondata di maltempo nell'intera Bulgaria, dopo che nel fine settimana abbondanti nevicate e forti raffiche di vento hanno praticamente paralizzato il Paese.

In alcune regioni settentrionali è in vigore lo stato di emergenza, numerose strade sono ancora chiuse al traffico mentre alcuni villaggi sono completamente isolati e senza corrente elettrica.

Nella città di Kargiali, nel sud della Bulgaria, un clochard di 65 anni è stato trovato morto assiderato per strada. Secondo le previsioni meteo, nei prossimi giorni le temperature continueranno a scendere arrivando di nuovo ai venti gradi sotto zero e riprenderanno le abbondanti nevicate soprattutto nella Bulgaria orientale.

Temperature polari anche in Romania dove in alcune zone il termometro è sceso anche fino a 30 gradi sotto lo zero. La capitale Bucarest è sommersa dalla neve caduta senza interruzione nel fine settimana, ma è in pratica tutto il paese nella morsa del gelo che ha indotto le autorità ad annunciare il codice arancione di emergenza.

Finora non si sono registrate vittime ma soltanto diversi incidenti legati alle condizioni delle strade e dei passaggi pedonali. Le temperature resteranno molto al di sotto dello zero per ancora un paio di giorni, secondo quanto indicato dalle previsioni meteo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS