Navigation

Burckardt Compression: redditività in calo nel 2010/11

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 giugno 2011 - 09:08
(Keystone-ATS)

Nonostante ordinativi e vendite in crescita, Burckardt Compression ha registrato per l'esercizio 2010/11, chiuso a fine marzo, una redditività in calo cuasata, in particolare, all'apprezzamento del franco. Nel periodo in rassegna, l'utile netto del gruppo industriale specializzato nella fabbricazione di compressori e pistoni è diminuito su un anno del 19,5% a 45,1 milioni di franchi.

Grazie alla ripresa dell'economia, indica una nota odierna della società, le nuove commesse sono salite del 26,8% a 362,5 milioni. I ricavi hanno segnato una progressione meno sostenuta: +3,6% a 355,6 milioni. Corrette degli effetti monetari, il fatturato è cresciuto su un anno del 4,5%.

La vendita di macchine nuove ha determinato entrate per 225,5 milioni, mentre i ricavi derivanti da prestazioni di servizio hanno toccato quota 105 milioni. Quanto alle componenti, le vendite hanno raggiunto i 28,1 milioni. I conti dell'impresa zurighese hanno tuttavia ancora risentito della flessione degli ordinativi registrata nell'esercizio precedente: l'EBIT è infatti in calo del 17,1% a 61,5 milioni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.