Navigation

Burkhalter a vertice Seul: solo disarmo porta più sicurezza

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 marzo 2012 - 09:57
(Keystone-ATS)

Soltanto il disarmo nucleare porta più sicurezza nel mondo. Questo in sostanza il messaggio lanciato oggi dal consigliere federale Didier Burkhalter nel suo intervento al vertice di Seul, in Corea del Sud.

In materia di lotta al terrorismo nucleare, "se si vuole realmente migliorare la sicurezza, bisogna fare tutto il possibile per ridurre simili atti alla radice", ha dichiarato il ministro degli esteri elvetico alla sessione plenaria del vertice, dove sono presenti rappresentanti di 53 nazioni.

"E' necessario affrontare la questione fondamentale del disarmo nucleare", ha precisato, benché questo argomento non figuri all'ordine del giorno dei lavori. Il vertice, che si tiene ogni due anni, si prefigge di rafforzare la sicurezza nucleare prendendo misure per evitare che materiale atomico cada nelle mani dei terroristi.

Burkhalter ha anche invitato tutti i paesi a "progredire concretamente" su questa via, adoperando pienamente, e non solo parzialmente, tutti gli strumenti esistenti, in collaborazione con l'AIEA, affinché si giunga a migliorare realmente la sicurezza umana.

Il vertice dovrebbe concludersi oggi con l'adozione di una persa di posizione comune. Burkhalter ripartirà dalla Corea del sud domani, al termine di una visita di quattro giorni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?