Tutte le notizie in breve

È stato identificato in un albanese di 39 anni l'uomo trovato denudato e seppellito sui monti di Eupilio, nel Comasco, e scoperto casualmente domenica mattina durante la pulizia dei boschi.

Gli inquirenti sono arrivati a lui attraverso le impronte digitali: l'uomo era stato fotosegnalato per questioni di droga e l'omicidio dovrebbe essere maturato in un ambito malavitoso.

Secondo le prime risultanze dell'autopsia, l'albanese sarebbe stato vittima di un'esecuzione con due colpi di pistola alla testa esplosi da distanza ravvicinata. L'esatta data della morte non è stata ancora stabilita con certezza, anche se dovrebbe risalire ad almeno un mese fa. L'uomo non risultava avere contatti nel Comasco, per cui si ipotizza che sia stato portato qui una volta ucciso e che l'omicidio sia avvenuto altrove.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve