Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il fabbricante tessile lucernese Calida ha registrato una forte crescita lo scorso anno grazie all'acquisizione del gruppo francese di abbigliamento sportivo Lafuma. L'utile netto è aumentato del 122,6% rispetto al 2013, raggiungendo i 23,6 milioni di franchi.

Il risultato operativo Ebit è progredito del 29,5% a 27,2 milioni di franchi e il fatturato è praticamente raddoppiato aumentando del 99,8% a 412,4 milioni di franchi. Il margine ne ha risentito, scendendo al 6,6% contro il 10,2% registrato nel 2013.

Per il 2015, il gruppo che genera quasi il 75% del giro d'affari e degli utili in euro, prevede risultati "in netto ribasso" a causa del rafforzamento del franco e del deprezzamento dell'euro rispetto al dollaro, valuta nella quale vengono stilati i costi di produzione e approvvigionamento.

Il gruppo, che conta circa 3000 collaboratori, posa ormai su tre pilastri: Calida e le francesi Audabe e Lafuma. Quest'ultima comprende anche le marche transalpine Millet, Eider e Oxbow, e ha realizzato nel 2014 un giro d'affari - pubblica a fine gennaio - di 173,3 milioni di euro (183,7 milioni di franchi).

(atsi)

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS