Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

WASHINGTON - In California le coppie omosessuali non potranno sposarsi a partire da domani, 18 agosto, come speravano in virtù di una decisione presa la scorsa settimana da un giudice distrettuale.
La Corte d'Appello federale della California, chiamata appunto ad esprimersi circa la decisione presa la settimana scorsa dal giudice Vaughn Walker, ha deciso che in California i matrimoni gay non possono essere celebrati in pendenza di appello, cioè fino a quando il caso giudiziario non verrà esaminato nel merito.
Il giudice Walker la scorsa settimana aveva ribadito la incostituzionalità del divieto ai matrimoni gay introdotto due anni fa con un referendum (la cosiddetta 'Proposition 8').
Walker aveva anche stabilito che vietare i matrimoni è incostituzionale, e che dunque potevano riprendere, a meno che entro il 18 agosto non fosse stato presentato appello alla Corte Federale.
L'appello è stato presentato, e la Corte si è espressa oggi in tal senso: tutto congelato fino a quando si è in "pendenza di appello". L'appello peraltro - ha precisato la Corte Federale - dovrà essere discusso in un arco di tempo che va dal 17 settembre al 1 novembre
Secondo i più autorevoli giuristi americani il caso è destinato a finire davanti alla Corte Suprema degli Stati Uniti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS