Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - La consigliera federale Micheline Calmy-Rey ha incontrato ieri a Ginevra il vice primo ministro israeliano Dan Meridor. I due hanno discusso delle relazioni bilaterali fra i due paesi, ha comunicato oggi il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE).
Interrogato dall'ATS, in portavoce del DFAE si è rifiutato du fornire precisazioni, e non ha voluto dire se siano stati evocati anche il conflitto israelo-palestinese e la recente decisione dello Stato ebraico di costruire 1'600 abitazioni a Gerusalemme Est.
In una nota i servizi di Micheline Calmy-Rey si limitano ad indicare che "dal 2004 i ministeri degli affari esteri dei due paesi intrattengono regolarmente un dialogo politico". "La Svizzera e Israele hanno stretti legami". Nel paese mediorientale "vivono oggi circa 15'000 svizzeri, che costituiscono la più grande comunità di svizzeri all'estero sul continente asiatico", aggiunge il DFAE. Israele rappresenta inoltre il più importante mercato d'esportazione nella regione Vicino Oriente/Nordafrica.
Dieci giorni fa Berna si era detta "estremamente preoccupata" per l'annuncio del governo israeliano di autorizzare la costruzione di 1'600 nuovi alloggi in un insediamento colonico a Gerusalemme Est, considerata una violazione del diritto internazionale umanitario. Il DFAE aveva esortato lo Stato ebraico a porre fine a ogni forma di colonizzazione nel Territorio palestinese occupato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS