Navigation

Cambi: dollaro/franco ai minimi da gennaio 2015

Cambio dollaro/franco ai minimi da gennaio 2015 KEYSTONE/ALESSANDRO DELLA BELLA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 06 novembre 2020 - 15:49
(Keystone-ATS)

Il dollaro è sceso oggi al suo livello più basso rispetto al franco da gennaio 2015, quando la BNS aveva soppresso il tasso di cambio minimo con l'euro. Alle 15.09, il biglietto verde era scambiato a 0,8993 dollari per 1 franco, contro 0,908 $/1 CHF ieri pomeriggio.

I broker sottolineano la pronunciata debolezza della valuta statunitense, sulla scia dell'incertezza legata allo spoglio delle schede dell'elezione presidenziale americana. Un chiaro risultato elettorale è infatti nell'interesse dei mercati.

Per gli esperti della Banca Valiant, interrogati dall'agenzia finanziaria Awp, a trarre maggiori vantaggi dalla situazione sono l'euro e il franco. Le elezioni americane non sono tuttavia l'unica spiegazione delle attuali difficoltà del dollaro.

Pesano anche il massiccio calo dei rendimenti obbligazionari e le previsioni sull'inflazione inferiori a quanto precedentemente previsto. La politica fiscale di Joe Biden, qualora dovesse venir eletto, rischia inoltre di rappresentare una minaccia per il dollaro sul medio e lungo termine, osservano gli esperti della Valiant. Insomma, niente lascia presagire un biglietto verde forte per il momento.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.