Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

PHNOM PENH - L'aguzzino dei khmer rossi cambogiani Kaing Guek Eav, meglio noto come compagno Duch, condannato ieri a 35 anni per l'uccisione di migliaia di persone, farà appello contro la sentenza. Lo ha reso noto il suo avvocato.
"Faremo appello al verdetto", ha dichiarato il suo legale, Kar Savuth, senza fornire altri particolari. Duch, 67 anni, dirigeva la prigione di Tuol Sleng a Phnom Penh, dove furono torturate e uccise 14.000 persone. Ha già scontato cinque anni di detenzione illegale e altri undici di legale e, se l'appello non avrà seguito, potrebbe uscire fra 19 anni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS