Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ROMA - Alla base di gran parte dei tumori c'é un difetto cellulare che disturba la produzione delle proteine nelle cellule: lo ha scoperto uno studio coordinato da un ricercatore italiano, Davide Ruggero, che lavora da molti anni negli Stati Uniti presso l'università della California a San Francisco (Ucsf).
La scoperta, che si è guadagnata la copertina della rivista Cancer Cell, secondo i ricercatori apre la strada alla cura di molti tumori (linfomi, prostata, seno, colon-retto, cervello, mieloma multiplo) perché alla base del difetto vi è l'alterazione della proteina mTOR "nota - ha detto all'Ansa Ruggero - nel 90% dei tumori" e perché lo stesso studio ha dimostrato pure che c'é un farmaco che si sta rivelando efficace per correggere questo difetto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS