Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Capo medico condannata, omicidio colposo

Una capo medico dell'ospedale di Wil è stata condannata a 24 mesi con la condizionale per omicidio colposo dopo che una puerpera è deceduta in seguito a complicazioni post-parto. La donna aveva dato alla luce un bambino morto.

La sentenza, risalente al giugno scorso, è stata resa nota oggi dal Dipartimento della sanità sangallese. Le richieste di risarcimento sono state regolate.

La sentenza è definitiva dal momento che la capo medico non farà ricorso. Ciò implica che non verranno svelati gli addebiti mossi alla donna che hanno condotto alla morte della paziente. La condannata, ha detto all'ats Roman Wüst, segretario generale del Dipartimento della sanità, lavora da 12 anni nell'ospedale di Wil e, a suo dire, dispone delle competenza necessarie.

Subito dopo la morte della puerpera, il nosocomio ha adottato misura tali per evitare il ripetersi di casi simili. Alla capo medico sono stati affiancati due medici. La professionista dovrebbe rimanere al proprio posto: il Consiglio di amministrazione dell'ospedale sembra infatti intenzionato a rinnovarle la fiducia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.