Navigation

Caramelle e dolciumi: fatturato in calo nel 2011

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 febbraio 2012 - 11:00
(Keystone-ATS)

I produttori svizzeri di caramelle e dolciumi hanno registrato un calo del giro d'affari nel 2012, malgrado un aumento delle quantità vendute. Come in altri rami, sull'andamento degli affari ha inciso la forza del franco. I ricavi si sono attestati a 315 milioni, in calo del 4,2%.

I consumatori hanno acquistato 31'728 tonnellate di caramelle, gomme da masticare, confetti, marzapane e prodotti analoghi, un livello in crescita del 2,3%, hanno fatto sapere i fabbricanti che fanno parte di Biscosuisse.

Le vendite sul mercato interno sono rimaste quantitativamente stabili (+0,1%), per un giro d'affari in aumento del 3,1% a 103 milioni. Le esportazioni sono andate meno bene, con quantità in rialzo del 3%, ma un fatturato in flessione del 7,4% a 212 milioni di franchi.

I principali mercati esteri sono la Germania (25%), gli Stati Uniti (19,3%), la Francia (12,1%) e l'Olanda (8,3%).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?