Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Lo scandalo della carne di cavallo non finisce di provocare reazioni a catena: la Findus fa causa alla francese Comigel che, a sua volta, annuncia che chiederà i danni al fornitore 'Spanghero', sostenendo di essere stata "imbrogliata".

Intanto in Francia i principali supermercati hanno fatto sparire i prodotti sospettati dai reparti alimentari e il governo ha convocato per domani sera una riunione di emergenza con gli industriali del settore agroalimentare.

Da oltremanica, il ministro dell'Agricoltura britannico, Owen Paterson, parla di "cospirazione internazionale criminale", mentre il premier David Cameron ha già definito il caso "molto scioccante" e una deputata ha chiesto una moratoria su tutta la carne proveniente dall'Ue.

Da Stoccolma, il gruppo svedese Findus Nordic ha annunciato che farà causa al fornitore francese Comigel e ai suoi fornitori per frode e violazione del contratto, essendosi ritrovato con prodotti che portavano il proprio marchio contenenti carne di cavallo invece dell'annunciato "puro manzo".

Da Strasburgo, i francesi della Comigel, che fabbrica i piatti surgelati a base di manzo che vengono poi commercializzati con il logo Findus, hanno fatto sapere tramite il proprio presidente Erick Lehagre di "essere stati imbrogliati" e per questo chiederanno "risarcimento".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS