Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Migliaia di persone si sono presentate puntuali, stamane all'alba, all'appuntamento con il carnevale che ha già preso avvio in alcuni cantoni cattolici della Svizzera tedesca. I primi a festeggiare sono stati lucernesi e solettesi.

A Lucerna il carnevale è iniziato alle 05.00 con una salve di colpi di cannone - l'"Urknall" - e con l'arrivo del "Bruder Fritschi" e della sua corte. La gente si è accalcata nella città vecchia, svegliata dalle "Guggenmusik".

Quest'anno la voglia di uscire dagli schemi ha anche un sapore particolare, dopo che il municipio ha creato scalpore volendo introdurre diverse misure burocratiche (contrassegno di carnevale per le auto, disposizioni sulle bancarelle che offrono cibo e controlli vari) che hanno provocato vive proteste e che sono state poi in parte revocate, anche su pressione del consiglio comunale. Pure il cantone ci ha messo del suo, fatturando per la prima volta una tassa per l'autorizzazione dei colpi di cannone.

Anche il carnevale di Soletta ha preso il via alle 5.00, con la sfilata del "Chesslete", nel centro storico, alla quale hanno assistito migliaia di persone vestite con camicie da notte e berretti bianchi e munite di campanacci e raganelle: il tutto con lo scopo di scacciare l'inverno. I ristoranti offrivano poi la tradizionale zuppa di farina.

Nel pomeriggio il carnevale si estenderà a diversi altri cantoni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS