La Svizzera soddisfa le condizioni minime per ratificare la Carta sociale europea. È quanto indica un rapporto approvato oggi dal Consiglio federale. Prima di compiere questo passo, il governo attende che il parlamento prenda atto di questo documento.

Tra i 47 Stati membri del Consiglio d'Europa, solo la Svizzera, Monaco, San Marino e il Liechtenstein non hanno ratificato questo strumento europeo di riferimento per la salvaguardia dei diritti economici, sociali e culturali. Per potervi aderire, Berna non è obbligata ad accettarne tutte le disposizioni, ma deve rispettare integralmente almeno sei dei nove articoli essenziali.

La Svizzera non dovrebbe rivedere la propria legislazione per applicare le disposizioni sui diritti al lavoro, sindacali e di negoziazione collettiva, così come su quelli dei bambini e degli adolescenti a una tutela, della famiglia a una tutela sociale giuridica ed economica, nonché il diritto alla parità di opportunità e di trattamento in materia di lavoro e di professione senza discriminazioni basate sul sesso.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.