Navigation

Casa Bianca accusa Huawei di accedere a reti per rubare dati

Huawei è sempre nel mirino della Casa Bianca (foto d'archivio) KEYSTONE/AP/Mark Schiefelbein sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 12 febbraio 2020 - 15:59
(Keystone-ATS)

Huawei ha realizzato delle porte di accesso segrete nei suoi sistemi hardware per potersi impossessare dei dati contenuti nelle reti mobili: lo afferma sul Wall Street Journal Robert O'Brien, il consigliere per la sicurezza nazionale della Casa Bianca.

Il colosso cinese delle telecomunicazioni - accusa O'Brien - ha nascosto questa sua capacità di intrusione per almeno un decennio e questa realtà dovrebbe bastare a convincere gli alleati degli Usa a non usare Huawei per la realizzazione delle reti di nuova generazione 5G.

L'azienda, sempre sul Wsj, smentisce categoricamente le accuse e nega di essere una pedina nelle mani del partito comunista cinese.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.