Tutte le notizie in breve

Nuovi dettagli su Michael Flynn

KEYSTONE/AP/CAROLYN KASTER

(sda-ats)

La Casa Bianca ribadisce che il presidente Donald Trump non sapeva che l'ex consigliere alla Sicurezza, Michael Flynn, avesse fatto lobby per un governo straniero. Lo afferma il portavoce della Casa Bianca, Sean Spicer.

Michael Flynn ha agito durante la campagna elettorale americana come un agente straniero che rappresentava gli interessi del governo della Turchia in cambio di un compenso di oltre 500.000 dollari. Lo riporta il New York Times, secondo il quale l'ex consigliere alla Sicurezza di Donald Trump aveva un contratto con un "importante turco-americano con legami con il presidente Recep Tayyip Erdogan".

Il contratto era stato firmato tre settimane dopo l'intervento di Flynn alla convention repubblicana. Il contratto è stato rescisso poco dopo l'elezione di Trump, quando Flynn è stato nominato a consigliere alla Sicurezza nazionale.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve