Navigation

Casinò: meno introiti e meno soldi all'AVS nel 2010

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 giugno 2011 - 11:14
(Keystone-ATS)

Le entrate dei casinò svizzeri lo scorso anno sono nuovamente diminuite: ciò ha comportato una riduzione degli importi versati all'AVS. Nel 2010 l'assicurazione ha infatti ricevuto dalle case da gioco circa 387 milioni di franchi, 19 in meno che nel 2009. Rispetto al 2008 il calo è di 50 milioni.

Le entrate lorde complessive dei casinò elvetici lo scorso anno sono state di circa 869 milioni di franchi, in diminuzione di circa 68 milioni rispetto al 2009, indica la Commissione federale delle case da gioco (CFCG) nel rapporto annuale pubblicato oggi.

Per la CFCG la tendenza degli ultimi anni va attribuita alla debolezza dell'euro e ai divieti di fumare nei locali pubblici. In tutti i cantoni che hanno imposto la proibizione della sigaretta i casinò hanno immediatamente subìto conseguenze negative, indica la Commissione.

La maggior parte delle entrate dei casinò è generata dalle macchine mangiasoldi: nel 2010 i giocatori vi hanno speso 704 milioni di franchi, pari ad oltre l'80% delle entrate lorde. Ai tavoli le entrate sono state di 164 milioni.

Malgrado la diminuzione degli introiti la CFCG tira un bilancio positivo del 2010. A suo avviso la vigilanza sulle case da gioco è stata esercitata in maniera soddisfacente: la commissione ha effettuato nel complesso 44 ispezioni e ha emanato 271 decisioni. Nell'ambito della lotta contro il gioco d'azzardo illegale ha avviato 61 inchieste penali, ha pronunciato 138 decisioni penali e ha chiuso con passaggio in giudicato 93 procedimenti.

L'anno scorso l'ordinanza sulle case da gioco è stata sottoposta a revisione parziale: sono state allentate svariate restrizioni relative all'offerta dei casinò con concessione B ed è stata creata una base legale per l'impiego di sistemi tecnici di sorveglianza dei giochi da tavolo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?