Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Lo stato di salute di Max Göldi, che negli ultimi tempi aveva destato preoccupazione, è migliorato: lo ha indicato un portavoce di Amnesty International, precisando che il dipendente di ABB in prigione in Libia viene trattato in modo corretto dai secondini e che martedì ha anche potuto uscire dalla sua cella per l'ora d'aria, che non gli era stata concessa alla vigilia.
Göldi continua però a non avere accesso diretto all'acqua calda ed è tuttora in una cella senza finestra. Stando ad Amnesty International non vi sono inoltre attualmente elementi che facciano sperare in un suo prossimo rilascio.

SDA-ATS