Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - I due ostaggi svizzeri in Libia attendono questo fine settimana il loro processo per "attività economiche illegali". L'udienza di Max Göldi è in programma per oggi e quella di Rachid Hamdani domani.
I due erano stati condannati il 30 novembre a 16 mesi di carcere e a una multa di 2000 dinari (circa 1600 franchi) per violazione delle norme sui visti. I loro ricorsi dovrebbero essere esaminati il 10 e il 14 gennaio.
Erano stati arrestati a Tripoli il 19 luglio 2008, in segno di ritorsione per il movimentato fermo a Ginevra, quattro giorni prima, del figlio del leader libico Muammar Gheddafi, Hannibal, accusato insieme alla moglie di maltrattamenti da due domestici maghrebini.
Da allora Göldi e Hamdani soggiornano all'ambasciata elvetica, salvo un intervallo tra il 18 settembre e il 9 novembre, in cui dopo essere stati convocati dalle autorità libiche.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS