Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - La presunta complice di Hervé Falciani - l'informatico franco-italiano accusato di aver rubato dati bancari nella succursale ginevrina della HSBC - è stata interrogata dalle autorità giudiziarie elvetiche. Lo ha dichiarato l'avvocato della cittadina franco-libanese, tuttora in libertà e nel frattempo rientrata in Libano.
Gli interrogatori si sono tenuti il 9 e il 10 marzo a Berna, ha dichiarato all'ATS il legale Thierry Montgermont, confermando una notizia apparsa su "Le Matin Dimanche". Il Ministero pubblico della Confederazione dal canto suo non ha confermato l'audizione: "tale informazione sottostà al segreto d'ufficio", ha indicato la portavoce Jeannette Balmer.

SDA-ATS