Navigation

Caso HSBC: Parigi accetta di trasmettere elementi chiesti da Berna

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 dicembre 2009 - 13:26
(Keystone-ATS)

MARSIGLIA - La giustizia francese ha accettato di trasmettere a quella svizzera i documenti sequestrati all'inizio dell'anno in casa di Hervé Falciani, l'ex-impiegato della banca HSBC accusato del furto di dati presso la succursale ginevrina.
Lo si è appreso oggi dal procuratore generale di Aix-en-Provence, François Faletti. I documenti erano chiesti da Berna nell'ambito dell'indagine sulla banca d'affari HSBC Private Bank (Svizzera).
Hervé Falciani, informatico franco-italiano di 38 anni, ha consegnato alle autorità francesi una lista che dovrebbe contenere i dati di 130'000 clienti di HSBC, fra i quali, oltre a francesi, anche molti colombiani e italiani nonché funzionari cinesi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?