Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Caso Khashoggi: Trump accusa bin Salman

Il presidente Donald Trump

KEYSTONE/AP/EVAN VUCCI

(sda-ats)

Se nelle stanze del potere di Riad c'è un colpevole per l'omicidio di Jamal Khashoggi, allora è Mohammed bin Salman. L'accelerazione di Donald Trump spezza i tatticismi sul caso che da tre settimane sta infiammando il Medio Oriente.

"Beh, il principe gestisce le cose laggiù, soprattutto a questo stadio, e quindi se dovesse essere qualcuno, sarebbe lui", ha detto al Wall Street Journal il presidente americano.

Il tycoon, che dice di sentirsi "tradito" dall'Arabia Saudita e parla del "peggior insabbiamento di sempre", ha lanciato le prime sanzioni bloccando i visti di 21 sospetti per l'uccisione del reporter, seguito a ruota dalla premier inglese Theresa May.

Mbs - come i media amano chiamare il principe - continua però a professarsi estraneo alla vicenda, e nel primo intervento pubblico dall'ammissione dell'omicidio di Khashoggi, davanti alla platea della sua 'Davos del deserto', ha parlato di "un crimine odioso che non può essere giustificato", promettendo che "chi c'è dietro verrà punito" e "la giustizia alla fine prevarrà".

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.