Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'ex professoressa dell'Università di Zurigo Iris Ritzmann, la "talpa" accusata di ripetuta violazione del segreto d'ufficio in relazione al "caso Mörgeli", dovrà comparire il prossimo 28 novembre al Tribunale distrettuale di Zurigo. All'udienza davanti al giudice unico potranno esserci anche le parti civili, ossia lo stesso Christoph Mörgeli e l'Università.

In base all'invito a comparire di cui l'ats ha ottenuto una copia, la presenza del consigliere nazionale UDC e di un rappresentante dell'ateneo non sarà obbligatoria. L'obbligo di presentarsi vale invece per la professoressa Ritzmann, che dovrà rispondere all'accusa di aver trasmesso due anni fa al "Tages-Anzeiger" documenti confidenziali sull'operato di Christoph Mörgeli.

Interpellato dall'ats, Christoph Mörgeli ha dichiarato che prenderàsicuramente parte all'udienza e che chiederà di "correggere il danno alla mia reputazione e la perdita del lavoro".

La Procura zurighese accusa la professoressa di aver fatto pervenire a un giornalista due rapporti confidenziali ed altre informazioni riguardanti il consigliere nazionale UDC, che in seguito a quelle rivelazioni fu licenziato dal suo posto di direttore del Museo di storia della medicina dell'ateneo zurighese. L'allontanamento fu annunciato nel settembre del 2012 ed è diventato effettivo alla fine del mese di marzo successivo.

Iris Ritzmann fu a sua volta sospesa dall'incarico nel novembre del 2012 e licenziata nell'ottobre 2013. Il suo licenziamento provocò vive reazioni nel mondo accademico e a distanza di qualche giorno anche il rettore dell'ateneo zurighese Andreas Fischer annunciò le sue dimissioni con effetto immediato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS