Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Caso Schumacher: collaboratore della Rega si impicca a Zurigo

Un uomo arrestato ieri a Zurigo in relazione al furto del dossier medico di Michael Schumacher è stato ritrovato impiccato questa mattina in una cella della prigione di polizia della città sulla Limmat. Stando ad una nota del Ministero pubblico zurighese - che esclude l'intervento di terze persone - la persona morta era un collaboratore della guardia aerea svizzera di soccorso Rega.

Nella nota si precisa che la sezione II del Ministero pubblico zurighese ha aperto un procedimento contro ignoti, per l'ipotesi di violazione del segreto professionale, in seguito ad una denuncia sporta lo scorso 8 luglio dalla famiglia di Schumacher e dalla stessa Rega.

La denuncia si riferiva al furto delle cartelle mediche dell'ex campione di Formula 1 che, in seguito al suo trasferimento da un ospedale francese al CHUV di Losanna, sarebbero state offerte a pagamento a diversi media.

Nel corso delle sue indagini, la II sezione della procura zurighese, specializzata nella criminalità su internet, ha concentrato i suoi sospetti su un collaboratore della Rega "con funzioni di quadro" che è stato arrestato ieri. Nel primo interrogatorio di polizia l'uomo ha negato le accuse che gli venivano rivolte.

Per questo motivo - si legge nella nota - era previsto per oggi un nuovo interrogatorio davanti agli inquirenti del Ministero pubblico. Questa mattina però, durante la distribuzione della colazione, l'uomo è stato trovato impiccato nella sua cella.

Com'è prassi in simili casi, il Ministero pubblico ha aperto un'inchiesta. Sulla base dei primi accertamenti si può tuttavia escludere l'intervento di terze persone, prosegue la nota.

Gli inquirenti zurighesi scrivono inoltre che non esistono altre persone indagate per il tentativo di vendere ai media il dossier medico di Michael Schumacher. Per questo motivo la relativa inchiesta "sarà con tutta probabilità archiviata". Nella nota si precisa peraltro che a questo punto, anche per la persona deceduta, vale il principio della presunzione d'innocenza.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.