Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Svizzera ha ufficialmente ricevuto una richiesta di assistenza giudiziaria dalle autorità francesi nel caso del furto del dossier medico di Michael Schumacher. L'Ufficio federale di giustizia (UFG) trasmetterà ora la richiesta al Ministero pubblico del canton Vaud "per verifiche", ha annunciato l'UFG in serata.

La documentazione medica rubata - un rapporto di 11-12 pagine - è stata redatta dal medico che ha preso in cura il sette volte campione del mondo di Formula Uno e doveva essere consegnata ai medici svizzeri che si occupano di Schumacher all'Ospedale universitario (CHUV) di Losanna. Non si tratta propriamente del referto medico finale, ma di una serie di annotazioni che per parecchie ore erano rimaste in un cestino dei rifiuti all'ospedale di Grenoble.

Un individuo che si fa chiamare "Kagemusha" aveva contattato lo scorso giugno diversi giornalisti francesi, svizzeri e tedeschi cui aveva tentato di vendere il rapporto per 60 mila franchi. Gli inquirenti avrebbero identificato un indirizzo IP a Zurigo, che sarebbe stato utilizzato dal presunto ladro.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS