BERNA - Ancora un anno in rosso per Helsana: la principale casse malattia svizzera ha infatti archiviato il 2009 con una perdita aziendale di 58 milioni di franchi, un dato più contenuto rispetto al passivo di 215 milioni del 2008. Il risultato negativo è da ricondurre ai deficit persistenti nell'ambito dell'assicurazione di base.
Le entrate dei premi sono rimaste stabili a 5,49 miliardi di franchi, mentre le prestazioni assicurative hanno segnato un incremento del 3%, attestandosi a 5,14 miliardi di franchi. La combined ratio si è fissata al 103,4 per cento, mentre la quota di capitale proprio è scesa al 13,8%.
Le spese d'esercizio del gruppo sono rimaste sui livelli del 2008 a 568 milioni di franchi. Nel 2010 Helsana ha aumentato i premi dell'assicurazione di base mediamente del 9,3%: questa correzione ha causato la partenza di circa 165 mila assicurati.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.