Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il prossimo anno i premi per l'assicurazione malattia di base aumenteranno del 4% in media. Si tratta del maggiore incremento degli ultimi tre anni. Nel 2014 la fattura era salita del 2,2% rispetto all'anno prima. In Ticino l'incremento medio nel 2015 sarà del 3,2% per gli adulti, del 3,1% per i giovani e del 2,9% per i bambini ha annunciato oggi l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP).

Per i ticinesi l'anno prossimo la fattura salirà a 429 franchi al mese, al di sopra della media nazionale di 412 franchi. Anche i premi per giovani e bambini superano il dato svizzero: i ragazzi fino a 18 anni pagheranno mediamente 99 franchi (94 franchi media svizzera), quelli fra 19 e 26 anni 396 franchi (380 franchi).

Gli aumenti per il 2015 variano fra il 2,7 e il 6,8% a seconda del cantone. I cantoni che si trovano sotto la media sono dieci. (AG, AI, BE, FR, GE, JU, TI, VD, VS, ZG). In altri cinque (AR, NE, NW, OW, SO) l'incremento supera il 5%. In testa alla classifica c'è Nidvaldo, dove i premi saliranno del 6,8%, seguito da Obvaldo (6,2%). I più fortunati saranno gli assicurati bernesi con un incremento del 2,7%.

I premi più bassi saranno quelli di Appenzello interno e Nidvaldo: 319 franchi e 329 franchi al mese. I meno fortunati saranno gli abitanti di Basilea Città che dovranno sborsare 533 franchi. Dall'introduzione della LaMal, i premi medi sono più che raddoppiati passando da 173 a 412 franchi al mese.

In media, i premi per i bambini saranno del 3,8% più cari, quelli per i giovani adulti tra i 19 e i 25 anni del 4,4%. Diverse casse malattia hanno ridotto nuovamente gli sconti concessi a questa fascia d'età per garantire la compensazione dei rischi.

L'aumento del 4% riguarda il cosiddetto premio standard per adulti, ossia quello previsto per l'assicurazione di base per una persona adulta che ha optato per una franchigia di 300 franchi e per la copertura dell'infortunio. Ma anche chi non ha scelto altre opzioni, come ad esempio una franchigia più elevata o il modello del medico di famiglia, dovrà sborsare in media il 4% in più.

Per quanto riguarda i costi, l'UFSP ricorda che dal luglio 2013 i cantoni hanno nuovamente la possibilità di adottare una moratoria dell'apertura di nuovi studi medici per specialisti. "I primi effetti sono già visibili", afferma un comunicato. Inoltre sono entrate in vigore misure per ridurre il prezzo dei medicinali. Nel 2012 e nel 2013 l'UFSP ha abbassato il prezzo di circa 1000 medicamenti, permettendo risparmi di circa 200 milioni di franchi l'anno.

Entro la fine di ottobre le casse malattia dovranno annunciare individualmente agli assicurati i premi per l'anno prossimo. Gli assicurati possono disdire entro la fine di novembre il loro contratto assicurativo o scegliere un altro modello.

Per aiutare gli assicurati a scegliere la migliore offerta, sul sito www.priminfo.ch è disponibile un calcolatore dei premi e una lista delle offerte per farsi un'idea del potenziale di risparmio possibile, informa l'UFSP.

È possibile anche scaricare dal sito la documentazione "Consulenza sui premi" con consigli per risparmiare sui premi e lettere modello.L'UFSP ha pure allestito una hotline a cui il pubblico può rivolgersi per porre domande.

Italiano; 058 464 88 03; tedesco: 058 464 88 01; francese: 058 464 88 02.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS