Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Se mi volete, io ci sono.

KEYSTONE/PETER SCHNEIDER

(sda-ats)

"Sono pronto ad accettare la sfida": lo ha detto Ignazio Cassis, candidato unico del Partito liberale radicale ticinese (PLRT) alla successione di Didier Burkhalter in Consiglio federale.

In una conferenza stampa a Camorino con il presidente PLRT Bixio Caprara, Cassis si è detto cosciente che si tratta di "un percorso ad ostacoli". Del resto, ha aggiunto, "i veleni sono già partiti".

A suo avviso per la Svizzera italiana avere un esponente in governo è importante, vista la situazione particolare che vive la regione, facendo anche riferimento alla criticità del mercato del lavoro. Avere un italofono in Consiglio federale faciliterà anche i negoziati con l'Italia che oggi si svolgono in inglese.

Cassis siede in Consiglio nazionale dal 2007 e dal 2015 presidente del gruppo parlamentare del PLR. Il successore di Burkhalter sarà eletto dall'Assemblea federale il 20 settembre.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS