Navigation

Catena della Solidarietà chiede donazioni per il popolo libanese

La Catena della Solidarietà ha lanciato oggi un appello a donazioni per il popolo libanese, colpito da un disastro senza precedenti. KEYSTONE/EPA/WAEL HAMZEH sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 06 agosto 2020 - 14:33
(Keystone-ATS)

La Catena della Solidarietà ha lanciato oggi un appello a donazioni per il popolo libanese. In un Paese già stremato, le gente è stata colpita da un disastro senza precedenti, sottolinea l'organizzazione.

Secondo la Catena della Solidarietà, il bisogno di donazioni è enorme. Non sono solo gli aiuti d'emergenza ad essere necessari, ma soprattutto quelli per le 300'000 persone che hanno perso la casa nell'esplosione di martedì.

Cinque organizzazioni umanitarie partner stanno già lavorando in Libano per i rifugiati palestinesi e siriani. E subito dopo il disastro hanno preso le prime misure per la popolazione di Beirut.

La Catena della Solidarietà nota che questa catastrofe è troppo per il Paese che dal 2019 si trova in una grave crisi economica e che attualmente sta lottando anche con la crisi dovuta al nuovo coronavirus.

I danni dell'esplosione di Beirut sono stati così gravi che un bilancio può essere ancora solo provvisorio, aggiunge. Più di 130 persone sono morte e 5000 sono rimaste ferite. Il porto è stato raso al suolo e la città devastata. La ricostruzione dopo la guerra civile degli anni Settanta e Ottanta è stata distrutta in pochi minuti.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.