Navigation

Ceceno voleva far esplodere treno in Belgio

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 dicembre 2010 - 13:40
(Keystone-ATS)

BRUXELLES - Un terrorista ceceno avrebbe voluto far esplodere un treno che trasportava soldati della Nato in Belgio. Lo indicano oggi i quotidiani online, dopo che l'uomo è stato fermato all'aeroporto di Vienna.
Il ceceno, che ha 32 anni, è sospettato di essere il capo della rete terroristica jihadista smantellata alla fine di novembre ad Anversa, quando furono arrestate otto persone. La portavoce della procura belga, Lieve Pellens, ha confermato che l'uomo arrestato a Vienna ha legami con l'inchiesta sul terrorismo condotta dagli investigatori ad Anversa, ma non ha fornito altri particolari.
Dopo l'arresto a Vienna, dove il terrorista è stato fermato di ritorno con moglie e figli da un pellegrinaggio alla Mecca, l'uomo potrebbe essere trasferito in Belgio entro due settimane.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?