Navigation

Centinaia di motociclisti protestano in Piazza federale

Durante la loro azione di proteste i motociclisti hanno posato i propri caschi sulla Piazza federale a Berna. Christian Zingg / Keystone-SDA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 01 agosto 2020 - 12:25
(Keystone-ATS)

Tra 200 e 300 motociclisti si sono riuniti stamattina sulla Piazza federale a Berna per dare voce alla loro insoddisfazione per i possibili nuovi limiti di rumore. Molti centauri hanno poggiato i loro caschi sulla piazza.

L'azione di protesta, denominata "Lasciate parlare i caschi", è stata organizzata attraverso le reti sociali. Non si è però trattato di una vera manifestazione. Le grandi associazioni motociclistiche avevano infatti sconsigliato di tenere una dimostrazione, ritenendo il momento prematuro: dapprima si vuole seguire la via politica.

Il malumore è dovuto soprattutto a due iniziative parlamentari che la consigliera nazionale Gabriela Suter (PS/AG) aveva inoltrato nella sessione di giugno delle Camere federali. Da un lato essa chiede basi legali per l'impiego di radar anti-rumore, dall'altro un divieto assoluto per motociclette che emettono oltre 95 decibel.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.