Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dopo l'operazione franco-africana Serval in Mali, centinaia di jihadisti in fuga avrebbero lasciato le regioni settentrionali del Paese per raggiungere le zone del Sud libico, dove la situazione della sicurezza è precaria ed il controllo di Tripoli pressoché assente. Lo scrive oggi il giornale Maghreb.

Il giornale cita come fonti ufficiali dei servizi della sicurezza di Tripoli, secondo i quali vaste aree delle regioni meridionali della Libia sarebbero in mano a questi jihadisti, ritenuti vicini ad Al Qaida.

Queste notizie confermano peraltro alcune analisi dei servizi di sicurezza dell'Algeria, da sempre molto attenti nel monitorare quel che accade alla frontiera con Libia e Tunisia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS