Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La centrale nucleare di Leibstadt (AG) l'anno scorso ha prodotto il 9% in meno di energia rispetto al 2014. Le cause sono brevi spegnimenti e la revisione durata 38 giorni. L'impianto rimane ad ogni modo il maggiore produttore di corrente in Svizzera.

La centrale, inaugurata nel 1984, ha prodotto 8599 gigawattora, ha comunicato oggi il gestore Kernkraftwerk Leibstadt AG (KKL).

Il calo è dovuto a tre spegnimenti resisi necessari per effettuare piccole riparazioni, più uno causato da un difetto a componenti elettrici. Oltre a questo i lavori di manutenzione sono durati quattro giorni più del previsto.

Con una potenza nominale lorda di 1275 megawatt, l'impianto produce energia per circa due milioni di economie domestiche. La KKL intende tenere attiva la centrale almeno fino al 2045.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS