Navigation

Centrale Mühleberg: governo Berna per chiusura, ma non immediata

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 ottobre 2012 - 08:12
(Keystone-ATS)

Il consiglio di stato bernese è favorevole alla chiusura della centrale atomica di Mühleberg (BE), ma ritiene che questo passo non debba avvenire subito. Confrontato con un'iniziativa popolare cantonale che auspica l'immediato arresto dell'impianto ha deciso di opporre un controprogetto con una tempistica meno brusca: il governo propone di mettere fuori esercizio la centrale entro una scadenza precisa che lo stesso esecutivo determinerà ancora prima di portare il tema in gran consiglio.

Depositata nel febbraio 2012, l'iniziativa "Mühleberg vom Netz" ("staccare la spina a Mühleberg") chiede che il cantone - azionista di maggioranza della BKW, società elettrica che gestisce la più vecchia centrale svizzera - si muova affinché la struttura sia chiusa. In un comunicato diramato oggi il consiglio di stato afferma che l'iniziativa è conforme alla legislazione vigente ed è di per sé applicabile. Il governo a maggioranza rosso-verde raccomanda però di respingerla, affinché possano essere decisi tempi che favoriscano un'uscita più ordinata dal nucleare.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.