Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La centrale nucleare di Mühleberg, alle porte di Berna, l'anno scorso ha prodotto 3117 milioni di chilowattora (kWh) di corrente, un record nei 40 anni di vita dell'impianto. Lo indica l'azienda elettrica bernese BKW, gestore della struttura, ribadendo inoltre che una decisione sul progetto di manutenzione volto a garantire l'esercizio a lungo termine della centrale non sarà presa prima della fine dell'anno. Il futuro di Mühleberg risulta dunque incerto.

La produzione di corrente dello scorso anno è nettamente superiore a quella del 2011 (2605 milioni kWh), quando però l'impianto era stato sottoposto a una prolungata revisione durante l'estate. L'elevata produzione del 2012 si spiega con il buono stato dell'impianto e la sicurezza di gestione, scrive BKW in un comunicato odierno. L'anno scorso la manutenzione è stata limitata come previsto a cavallo tra agosto e settembre.

Il futuro dell'impianto è incerto. BKW vorrebbe farlo funzionare fino al 2022. Lo scorso 21 dicembre però l'Ispettorato federale della sicurezza nucleare (IFSN) ha subordinato l'attività della centrale dopo il 2017 a "vaste misure di ristrutturazione" e ha invitato il gestore dell'impianto a iniziare "senza indugi" la pianificazione dei lavori, che dovrà essere presentata entro il 30 giugno.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS