Navigation

Ceo Alpiq ha il cancro, presidente Cda subentra ad interim

Il manager deve curarsi. KEYSTONE/ALPIQ sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 03 febbraio 2020 - 10:06
(Keystone-ATS)

Il presidente della direzione di Alpiq André Schnidrig lascia temporaneamente la guida del gruppo energetico per curarsi: gli è stato infatti diagnosticato un tumore intestinale, ha indicato oggi la società. Dovrebbe rimanere assente circa sei mesi.

La guida operativa sarà assunta ad interim dal presidente del consiglio di amministrazione Jens Alder.

Il 48enne Schnidrig è attivo presso Alpiq dal 2010 e dal gennaio 2019 era membro della direzione. Ha assunto la funzione di Ceo il primo gennaio 2020, subentrando a Jasmin Staiblin, che aveva lasciato l'incarico a fine 2018. Nel tempo intercorso da allora sul ponte di comando era salito Jens Alder, che da parte sua è noto per essere stato numero uno di Swisscom (1999-2006).

Il gruppo Alpiq è nato nel 2009 dalla fusione fra Atel (Aare e Ticino SA di Eletticità) ed EOS (Energie Ouest Suisse). Messa in difficoltà dall'evoluzione del mercato dell'energia elettrica, nel 2018 l'azienda aveva venduto le sue attività industriali, riducendo in tal modo le sue dimensioni. L'anno scorso i suoi principali azionisti l'hanno tolta dalla borsa.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.