Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Contrariamente a molti paesi confinanti, la situazione finanziaria della Confederazione è buona. Lo indica il consuntivo consolidato della Confederazione per il 2013 pubblicato oggi, da cui risulta un'eccedenza di un miliardo di franchi.

Tra i ricavi del conto economico figurano 1,2 miliardi derivanti dal risultato operativo e 1,2 miliardi da partecipazioni azionarie, a fronte di un risultato finanziario negativo di 1,4 miliardi. Da qui l'eccedenza di 1 miliardo.

Rispetto al 2012, il risultato è inferiore di 1,4 miliardi, indica una nota odierna del Dipartimento federale delle finanze (DFF). Due i motivi principali all'origine di questa situazione: risultati più bassi da attività operative (-1,7 miliardi) e da partecipazioni azionarie (-1,1 miliardi).

I risultato operativo 2013 è appesantito da accantonamenti effettuati per il deposito definitivo di scorie radioattive imputabili ai settori della medicina, della ricerca e dell'industria, e per lo smantellamento delle centrali nucleari del settore dei Politecnici federali (0,5 miliardi) nonché per l'assicurazione militare (600 milioni). L'anno precedente comprendeva inoltre i ricavi provenienti dalla vendita all'asta delle concessioni di radiocomunicazione mobile (738 milioni).

Il risultato finanziario è stato influenzato fortemente dalla vendita di azioni Swisscom (1,018 miliardi). A fine 2013 la Confederazione deteneva una quota azionaria del 51,22%.

Nel risultato da partecipazioni azionarie figurano utili e perdite contabili su partecipazioni rilevanti della Confederazione. Rispetto al 2012, il risultato da partecipazioni azionarie è inferiore, poiché il capitale proprio della Posta diminuisce in seguito a un cambiamento di metodo per la contabilizzazione degli impegni di previdenza.

Altro dato positivo che risulta dal conto consolidato: il debito lordo nel 2013 è sceso di 0,7 miliardi a 109, 2 miliardi. Il debito netto, ossia debito loro meno beni patrimoniali, è diminuito di 2,8 miliardi a 81,9 miliardi.

Rispetto al conto della Confederazione, il consuntivo consolidato della Confederazione comprende anche i conti dei Politecnici federali, della Regia federale degli alcool, del Fondo per i grandi progetti ferroviari e del Fondo infrastrutturale.

A questi conti si aggiungono le unità dell'Amministrazione federale decentralizzate con contabilità propria, come l'Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari, l'Ispettorato federale della sicurezza nucleare, l'Assicurazione svizzera contro i rischi delle esportazioni, Swissmedic, il Museo nazionale svizzero o Pro Helvetia.

SDA-ATS