Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il consigliere agli Stati uscente Urs Schwaller (FR), già capo del gruppo PPD alle Camere, sarà verosimilmente il nuovo presidente della Posta. Il Consiglio federale ha approvato oggi la sua candidatura alla testa del consiglio di amministrazione (cda) dell'ex regia.

Schwaller dovrebbe essere eletto il prossimo 26 aprile dall'assemblea generale del gigante giallo. Succederà a Peter Hasler, che si dimette per raggiunti limiti di età. Secondo gli statuti a 70 anni deve lasciare la funzione, indica la Posta.

Il "senatore", che non si è ripresentato alle elezioni dello scorso 18 ottobre, è avvocato, ex consigliere di Stato e membro di cda di numerose imprese.

In una nota diffusa oggi, il Consiglio federale riconosce la sua ampia esperienza sia a livello politico che imprenditoriale. D'intesa con il cda, approva dunque la sua candidatura a presidente dell'organo di sorveglianza della Posta Svizzera SA.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS