Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Consiglio federale ha chiesto oggi al Parlamento di sbloccare 334,3 milioni di franchi per il Programma delle costruzioni 2017 dei politecnici federali (PF).

Tale importo verrà essenzialmente utilizzato per erigere un nuovo edificio di ricerca e laboratori di biologia dell'ETH di Zurigo presso il nuovo campus dell'Università di Basilea.

La Confederazione ha infatti previsto un credito di 171,3 milioni di franchi per l'immobile, che verrà costruito sul campus Schällemätteli dove l'ateneo basilese intende riunire tutte le attività dedicate alle scienze della vita. I lavori inizieranno nel 2017 e il nuovo edificio sarà pronto nel 2020 per accogliere il Dipartimento biosistemi del Politecnico federale di Zurigo (ETH).

Berna ha inoltre previsto un credito di 59 milioni di franchi per il rinnovo della centrale di riscaldamento e raffreddamento del campus di Ecublens (VD) del Politecnico federale di Losanna (EPFL). I nuovi impianti, la cui messa in servizio è attesa per il 2020-2022, dovrebbero migliorare l'efficienza energetica del 15%, riducendo nel contempo l'impatto ambientale. Le emissioni di CO2 dovrebbero infatti diminuire del 24%.

Il resto del credito sarà infine destinato a lavori di risanamento e di manutenzione con costi non superiori ai 10 milioni di franchi.

Il valore di bilancio del portafoglio immobiliare del Settore dei politecnici federali ammonta a quota 4,3 miliardi di franchi, si legge in una nota governativa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS