Navigation

CF: 600 milioni in più all'anno per le infrastrutture ferroviarie

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 marzo 2012 - 10:48
(Keystone-ATS)

Per il periodo 2013-2016, il Consiglio federale vuole stanziare 9,449 miliardi di franchi per l'esercizio e il mantenimento dell'infrastruttura ferroviaria. In media si tratta di un aumento di oltre 600 milioni di franchi rispetto al 2010, si legge in un comunicato odierno. Il messaggio è stato trasmesso al Parlamento.

Di questa cifra, 6,624 miliardi saranno destinati all'infrastruttura delle FFS, mentre gli altri 2,825 andranno alle ferrovie private.

Con l'aumento dei contributi e l'adeguamento già stabilito del sistema dei prezzi delle tracce orarie sarà possibile coprire il fabbisogno supplementare necessario per il mantenimento della qualità dell'infrastruttura e il proseguimento degli ampliamenti previsti.

L'aumento delle spese sarà compensato con una riduzione del Fondo per i grandi progetti ferroviari (Fondo FTP), che fra il 2013 e il 2016 subirà una diminuzione di 650 milioni di franchi.

La Confederazione - si evidenzia nella nota - considera prioritario il mantenimento della rete ferroviaria in buone condizioni e l'adeguamento continuo agli sviluppi tecnici. Non è quindi possibile aumentare ulteriormente i fondi per gli ampliamenti delle infrastrutture.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?