Navigation

CF: approfittare nuova normalità, ma con prudenza (Sommaruga)

La presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga oggi in conferenza stampa a Berna. KEYSTONE/PETER KLAUNZER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 27 maggio 2020 - 15:33
(Keystone-ATS)

La Svizzera negli ultimi giorni è rifiorita, facciamo in modo che rimanga così.

Così si è espressa oggi durante un incontro coi media la presidente della Confederazione, Simonetta Sommaruga, spiegando che tocca ora alla popolazione approfittare degli allentamenti decisi dal Consiglio federale senza far risalire i contagi da coronavirus. Se tutto andrà bene, il 24 di giugno verranno ordinate ulteriori agevolazioni.

Questi ulteriori allentamenti delle attività sono in relazione diretta con la sensibile diminuzione dei casi di infezioni da Covid-19 rispetto a 10 settimane fa, quando si contavano oltre mille nuovi contagi al giorno.

La strategia a tappe del governo ha dato i suoi frutti, ha spiegato la ministra, complimentandosi ancora una volta con la popolazione e con tutti coloro che hanno reso possibile questo risultato.

Tuttavia, la prudenza rimane d'obbligo. Dal 6 di giugno, insomma, ci troveremo di fronte a una nuova normalità e non dovremo non dovremo più chiederci se si può fare qualcosa, ma come, ha spiegato Sommaruga. In questo senso, i gestori delle attività nuovamente consentite sono maggiormente responsabilizzati quanto al rispetto delle misure di protezione per evitare una ripresa delle infezioni. Ma ciò vale anche per i singoli, che dovranno continuare a lavarsi le mani, mantenere le distanze sociali e indossare una mascherina protettiva, laddove necessario.

Ciò che è cambiato infatti rispetto all'inizio della pandemia, ha aggiunto la consigliera federale, è che ora sappiamo come tenere in "scacco" il virus e gli ospedali sono pronti ad affrontare un eventuale ritorno di fiamma del virus.

Gli allentamenti stabiliti oggi dall'esecutivo danno anche una migliore prospettiva al settore del turismo e a tutti coloro che intendono trascorrere le vacanze in Svizzera. Secondo la presidente della Confederazione, la fine della situazione straordinaria fissata per il 19 di giungo, permetterà inoltre di coinvolgere maggiormente il parlamento nella gestione della crisi attuale, "ciò che rappresenta una buona cosa".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.