Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

CF: autismo, si deve puntare su diagnosi precoce

Diagnosi precoci e consulenza: sono questi gli aspetti sui quali punta il Consiglio federale nel suo rapporto approvato oggi sull'autismo e sul mondo migliore di aiutare le persone affette da questa patologia.

Gli autisti, il cui numero in Svizzera è sconosciuto, dovranno essere maggiormente integrati nella vita sociale, compresa la sfera lavorativa.

Le competenze in materia di sostegno alle persone affette da autismo, patologia che si presenta sotto molteplici forme, sono distribuite soprattutto tra Cantoni e Comuni.

Stando al documento accolto oggi dal Governo, il Dipartimento federale dell'interno dovrà contattare i Cantoni e provvedere all'attuazione delle misure di competenza della Confederazione.

Due sono le priorità per la Confederazione: cofinanziamento dell'intervento precoce intensivo da parte dei Cantoni e dell'Assicurazione invalidità e promozione dell'accesso a una formazione professionale e dell'integrazione nel mercato del lavoro.

Secondo il rapporto, nei casi di autismo infantile i migliori risultati si ottengono grazie a trattamenti precoci. Dai confronti con l'estero emerge che le terapie intensive in tenera età permettono non solo di migliorare la futura integrazione, ma anche di ridurre gli oneri a carico degli enti pubblici.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.