Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Salari e onorari dei manager di aziende vicine alla Confederazione hanno registrato negli ultimi anni uno sviluppo ragionevole, in base a all'evoluzione dei prezzi e alle condizioni di mercato. È quanto sostiene il Consiglio federale in un rapporto diffuso oggi.

Il documento reso noto oggi risponde a un postulato dell'Unione democratica di centro. Quest'ultima aveva chiesto che il Consiglio federale presentasse l'evoluzione del fatturato e degli utili delle aziende e istituti vicini alla Confederazione, inclusi gli onorari versati ai membri dei Consigli di amministrazione e ai quadri.

Il Governo informa già, con cadenza annuale, in merito ai salari dei quadri delle aziende parastatali. Il rapporto odierno contiene informazioni supplementari, illustrando l'evoluzione per il periodo 2004-2013.

Nel documento, si sottolinea che in molti casi le remunerazioni attribuite ai membri dei Cda sono rimaste al palo per anni. Gli onorari di base dei membri degli organi di sorveglianza della Posta, delle Ferrovie federali svizzere (FFS), della SSR e di Skyguide sono invariati da sei anni in qua. L'aumento dei salari per i quadri - tranne eccezioni giustificate - non è stato superiore all'evoluzione generale del mercato.

Inoltre, la forchetta tra i salari di base dei quadri e i salari medi versati dalle aziende in questione (intero organico) non si è allargata in maniera significativa. Queste differenze, rispetto a quanto accaduto nel settore privato, sono ancora ragionevoli.

Alla Posta svizzera, nel corso di dieci anni il salario medio è salito del 13%, da circa 73 mila franchi nel 2004 a circa 83 mila a fine 2013. La retribuzione globale del direttore è cresciuta nello stesso lasso di tempo del 6,5%, da 720 mila franchi a 767 mila franchi. La retribuzioni media degli altri membri della direzione ha registrato un incremento del 14%.

Alle FFS, il salario medio globale è aumentato del 13%, da 83 mila franchi a 93 mila franchi, mentre quello del direttore è salito da 649 mila franchi a 944 mila. Con l'assunzione del nuovo CEO nel 2007 è aumentato il salario di base, si legge nel rapporto. La retribuzione totale ha subito delle oscillazioni a seconda del raggiungimento o meno di determinati obiettivi. Il salario di base degli altri membri della direzione è rimasto pressoché lo stesso.

Il salario medio alla SSR è salito da 102 mila franchi nel 2004 a 106 mila franchi del 2013. Tale evoluzione, giudicata di poco conto, si spiega col pensionamento di molti collaboratori anziani sostituiti da giovani con salari più bassi.

La retribuzione globale del direttore è progredita del 6%, da 522 mila franchi del 2004 a 554 mila franchi nel 2013. La retribuzione globale degli altri membri della direzione è cresciuta di circa il 20%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS