Navigation

CF: borse di studio, armonizzazione nazionale da gennaio

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 dicembre 2015 - 14:23
(Keystone-ATS)

La nuova legge sui sussidi all'istruzione, approvata dal Parlamento come controprogetto indiretto all'iniziativa "Sulle borse di studio" ), entrerà in vigore con l'inizio di gennaio 2016.

Le nuove norme mirano ad armonizzare, a livello cantonale, gli aiuti allo studio nel livello terziario. In base alla nuova legge i Cantoni rimangono liberi di fissare l'ammontare delle borse di studio.

Per poter beneficiare dei contributi della Confederazione, le autorità cantonali dovranno però rispettare le disposizioni formali del concordato, ossia quelle che concernono l'accesso alle borse. La proposta di concedere la manna federale solo ai cantoni che versano un aiuto minimo di 16'000 franchi per studente è stata infatti bocciata dal Parlamento.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.