Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Non vi è alternativa alla ratifica dell'accordo sull'assistenza amministrativa con gli Stati Uniti. Ne è più che mai convinta Micheline Calmy-Rey che si è pronunciata a favore, in nome delle relazioni fra i due Paesi e per contrastare una riattivazione della denuncia contro l'UBS.
La Svizzera non può rifiutarsi di trasmettere informazioni su casi di sottrazione fiscale ripetuta e importante, nel momento in cui la Confederazione intende accordare l'assistenza per casi meno gravi nell'ambito delle convenzioni di doppia imposizione. Sarebbe un controsenso, ha sottolineato la ministra degli esteri davanti alla stampa.

SDA-ATS