Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Consiglio federale ha nominato oggi Christian Vitta, consigliere di Stato e direttore del Dipartimento delle finanze e dell'economia del Cantone Ticino, quale nuovo membro del Consiglio di banca della Banca nazionale svizzera (BNS).

Vitta succede ad Alfredo Gysi, che ha dato le dimissioni per fine aprile 2016. La nomina avviene contestualmente al rinnovo della presidenza e dei membri del Consiglio di banca, si legge in un comunicato governativo.

Vitta assumerà la carica il primo di maggio 2016 con l'inizio del nuovo periodo amministrativo. Il ticinese ha concluso gli studi in economia conseguendo il dottorato nel 2001. Prima di assumere la carica istituzionale ha lavorato come direttore e partner presso una società di consulenza e revisione.

La nomina di Vitta - continua la nota - è motivata dalla sua esperienza professionale e dalle comprovate competenze. Come direttore del Dipartimento ticinese delle finanze e grazie alla sua formazione, dispone delle necessarie conoscenze economiche e finanziarie.

Oltre alla nomina di Vitta, il Consiglio federale ha riconfermato Jean Studer (Neuchâtel) presidente del Consiglio di banca fino al 30 aprile 2019. Olivier Steimer è stato rinominato vicepresidente per il mandato 2016-2020.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS