Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

A fronte di conti 2014 in rosso (124 milioni di franchi) - il primo deficit dal 2005 - il consuntivo consolidato della Confederazione per lo stesso anno ha registrato un'eccedenza di 1,3 miliardi di franchi, 300 milioni in più rispetto al 2013.

Rispetto al conto della Confederazione, il consuntivo consolidato della Confederazione comprende anche i conti dei Politecnici federali, della Regia federale degli alcool, del Fondo per i grandi progetti ferroviari e del Fondo infrastrutturale.

A questi conti si aggiungono le unità dell'Amministrazione federale decentralizzate con contabilità propria, come l'Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari, l'Ispettorato federale della sicurezza nucleare, l'Assicurazione svizzera contro i rischi delle esportazioni, Swissmedic, il Museo nazionale svizzero o Pro Helvetia.

Stando a un comunicato del Dipartimento federale delle finanze, la situazione finanziaria delle unità centrali e decentralizzate permane buono.

Lo scorso anno il debito lordo è sceso di 3 miliardi a 106,2 miliardi, pari a una flessione del 2,7%. Sono invece aumentati del 2,4% a 53'220 unità i collaboratori (posti a tempo pieno).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS