Navigation

CF: contro la violenza domestica, c'è ancora da fare

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 febbraio 2012 - 11:12
(Keystone-ATS)

Nel 2010 sono stati registrati in Svizzera 15'768 reati di violenza domestica, il 3% in meno dell'anno prima. Ci sono stati 54 tentati omicidi e 26 omicidi compiuti. In 19 di questi ultimi, le vittime erano donne, nei rimanenti 7 uomini mentre 6 erano minorenni. Il Consiglio federale ha approvato oggi un rapporto intermedio su questa materia, da cui risulta che delle 20 misure adottate nel 2009, sette sono attuate, altrettanto stanno per esserlo, ma quattro lo saranno solo entro il 2016.

Il rapporto è stato redatto dall'Ufficio federale per l'uguaglianza fra donna e uomo (UFU), ed è sottoposto all'attenzione della Commissione degli affari giuridici del Nazionale.

Tra le misure attuate figura il rendiconto sulle lacune nella ricerca sulla violenza nei rapporti di coppia, su cui dovranno concentrarsi i futuri studi scientifici. Inoltre, sotto la responsabilità dell'UFU, è stato costituito il gruppo di lavoro interdipartimentale sulla violenza domestica.

Delle misure in corso di attuazione, una consiste nella realizzazione di uno studio che dovrà mostrare, ripartiti per vari settori (ad esempio interventi di polizia, procedimenti penali ed esecuzione delle pene, consultori sia per le vittime che per i violenti), i costi economici della violenza nella coppia.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?